Tourist Trophy 2013 – Dainese Superbike: gara da record! Domina Michael Dunlop, nuovo record per McGuinness

La Dainese Superbike Race del Tourist Trophy 2013 sarà assolutamente una gara da ricordare: nuovo record sul giro del TT per John McGuinness, nuovo record sulla distanza di gara per Michael Dunlop e nuovo record per un newcomer fatto segnare da Joshua Brookes. 

Tutto pronto per il via alle 14.15 locali, meteo e tracciato in condizioni ideali: ma a causa
di un incidente a Brandywell (dovuto al “Mad Sunday”) la partenza viene posticipata. I piloti sono in fila sulle moto aspettando la tradizionale “pacca sulla spalla” per partire lungo una Glencrutchery Road affollatissima. Gli occhi sono puntati soprattutto sulla   Honda TT Legends di John McGuinness, che correrà con livrea e tuta dedicati a Joey Dunlop: un tributo alla prima vittoria di Joey al TT con Honda 30 anni fa.

tributo

Alle ore 14.50 finalmente il via all’attesissima Dainese Superbike: partono James Hillier, Cameron Donald, John McGuinness, Guy Martin e via via tutti gli altri.

Primo giro: al rilevamento di Glen Helen è un sorprendente Gary Johnson a guidare la gara con 1.5 secondi di vantaggio su Michael Dunlop, poi McGuinness, Hillier e Martin. Ma a Ramsey Michael prende la testa della corsa e al Ramsey Hairpin passa sul tracciato Bruce Anstey, terminando poi il giro alla media di 130.841 mph con partenza da fermo! Sopra i 130 girano anche Guy Martin e Gary Johnson. Incredibile Joshua Brookes che completa il suo primo passaggio a 125.370 mph, vicinissimo al record dei newcomers di Steve Plater.

Secondo giro: a Glen Helen Michael Dunlop accresce il suo vantaggio a 4.433 secondi su Johnson; dietro di loro Martin, McGuinness, Donald, Anstey, Cummins e Hillier. Sul tracciato Hillier, Donald e McGuinness (i primi tre partiti) sono ormai uno in fila all’altro. Al termine di questo passaggio, il primo pit stop, al quale Johnson non riesce ad arrivare: rimane senza benzina al Nook, un vero peccato per Gaz. Ed ecco il primo record: Joshua Brookes termina il suo secondo giro alla media di 126.527 mph, diventando il newcomer più veloce al TT battendo il record di Steve Plater di 125.8 che durava dal 2007!

Terzo giro: a Glen Helen sfrecciano assieme McGuinness, Donald, M. Dunlop, Hillier e Guy Martin. Cronometro alla mano, è Michael che guida la corsa con ben 17 secondi di vantaggio su McGuinness, poi Martin, Donald, Cummins e Hillier. Intanto, si ritira a Ballacraine il promettente Shaun Anderson; poco dopo anche Davy Morgan e Stephen Thompson abbandonano la gara. Brutte notizie poi per William Dunlop: 30 secondi di penalità per lui per aver superato il limite di velocità in pit lane. A Ramsey il vantaggio di Michael Dunlop aumenta a 20 secondi, mentre sul tracciato Hillier e Guy Martin si danno battaglia. Al termine del terzo giro Dunlop ha 24.353 secondi di vantaggio su McGuinness, poi Donald (+40), Martin (+42), Cummins (+1.07) e Hillier (+1.13).

Quarto giro: posizioni invariate, ma attenzione a Cameron Donald che gira all’incirca con gli stessi tempi di Michael Dunlop. Al Ramsey Hairpin Michael passa in testa sul tracciato superando McGuinness. Derek Sheils e Hervè Gantner si ritirano nel corso di questo passaggio, al termine del quale si procede con il secondo e ultimo pit stop: questa volta sono John McGuinness e Ian Lougher ad infrangere la velocità massima in pit lane (77 mph per McGuinness contro i 60 consentiti): 60 secondi di penalità per entrambi!

Quinto giro: Michael Dunlop si trova così ancora più saldamente in testa alla gara con 37.4 secondi di vantaggio su Donald; terzo è Martin, poi McGuinness, Cummins, Dan Stewart, Rutter (che sembra essersi risvegliato da metà gara), Anstey, Hillier e William Dunlop. Al Sulby Speed Trap Cameron Donald fa segnare la velocità massima della gara, sfrecciando a 191.7 mph con la sua Honda Wilson Craig. Nel corso di questo passaggio, McGuinness passa Donald sul tracciato e si avvicina a Martin, indiavolato dopo la penalità subita: la lotta per il terzo posto è apertissima! Intanto, Dan Stewart si ritira al Sulby Bridge, Dan Hegarthy a Governor’s Bridge e Dave Moffitt cade a Glentramman (senza conseguenze).  Al termine del quinto giro Michael Dunlop ha 36.7 secondi di vantaggio su Donald.

Sesto giro: posizioni invariate, ma al rilevamento di Glen Helen ci sono solo 2 secondi di distacco tra Martin e McGuinness; passa più lento Cummins, che sino ad ora stava disputando un’ottima gara, per aver trovato traffico davanti a sè. A Ramsey Michael Dunlop passa Donald e allunga a 39.5 secondi sull’australiano; il terzo posto è ora di McGuinness che scalza Martin dal podio virtuale. E così sarà proprio al traguardo: Michael Dunlop vince, anzi domina, la Dainese Superbike sulla sua Honda TT Legends; secondo è Cameron Donald (Wilson Craig Honda), terzo John McGuinness (TT Legends Honda). E alla bandiera a scacchi McGuinness scrive una nuova pagina di storia del Mountain Course, con un giro a 131.670 mph di media (17:11.572): nuovo record del Tourist Trophy!

Quarto è Guy Martin (Tyco Suzuki), quinto Conor Cummins (Milwaukee Yamaha), poi Michael Rutter (TT Legends Honda), James Hillier (Quattro Plant Kawasaki), Bruce Anstey (Padgett’s Honda), William Dunlop (Milwaukee Yamaha) e Joshua Brookes (Tyco Suzuki) a chiudere la top ten.

Durante il sesto passaggio, Brookes ritocca il record di velocità per un newcomer, migliorandosi con un giro a 127.726 mph!

Ma non è finita qui: anche Michael Dunlop stabilisce un record, cioè quello sulla distanza di gara, compiendo i sei giri con il tempo totale di 1:45:29.980!

Michael Dunlop e John McGuinness si abbracciano, con il vincitore che dichiara commosso: “Quando stavo prendendo John sul percorso mi sembrava di prendere Joey… E’ stato molto speciale per me”.

Classifica completa Dainese Superbike

Complimenti a tutti e appuntamento a domani con le gare Superstock e Supersport!

(Fonte foto: ManxRadioTT)

 

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.