Tourist Trophy 2013 – Sidecar 2: vittoria dei fratelli Birchall. Molyneux/Farrance secondi.

Un pubblico ancora estasiato dalle gesta di Michael Dunlop e dallo sfrecciare delle Supersport si è goduto, come gran finale di giornata, la Sure Sidecar Race 2. Dopo il trionfo della coppia Tim Reeves/Dan Sayle (LCR/SMT Honda) nella prima gara di sabato, gli occhi di tutti erano puntati sul blasonato duo Dave Molyneux/Patrick Farrance (DMR Kawasaki). Da tenere d’occhio, poi, i fratelli Ben e Tom Birchall (LCR/Manx Gas Racing), sfortunati protagonisti di una foratura nella gara di sabato a Kate’s Cottage. Dopo circa mezz’ora di ritardo a causa di un singolare incidente di due course cars (Subaru) al Sulby Bridge, la gara ha inizio alle 14.30 locali, in ottime condizioni meteo. 

Giro 1: I primi a lanciarsi lungo la picchiata di Bray Hill con il loro “tre ruote” sono Molyneux e Farrance, che aggrediscono il tracciato, prima di sparire ed essere inghiottiti dai boschi di Crosby. A Glen Helen è però la coppia dei fratelli Birchall a guidare la gara, con 2.2 secondi di vantaggio su Reeves/Sayle. Molyneux/Farrance sono i primi a sfrecciare dal Sulby speed trap, ma perdono terreno nei confronti del duo di testa. Ben e Tom Birchall passano a 144.6 mph lungo il rettilineo di Sulby e vantano già un vantaggio di 9.3 secondi a Ramsey sulla coppia Reeves/Sayle e sul sidecar di Harrison/Aylott. Tim Reeves e Dan Sayle, nel frattempo, superano John Holden e il passeggero Andy Winkle sulla strada, cercando di tenere il passo dei Birchall Bros, ma il ritmo dei due fratelli è indemoniato. Molyneux e Farrance faticano lungo il tratto di montagna, mentre la leadership dei Birchall arriva a 10 secondi al Bungalow, per poi aumentare a Cronk-ny-Mona. Al termine del primo passaggio Ben e Tom Birchall guidano la gara con 10.7 secondi di vantaggio su Reeves/Sayle, seguiti dalla coppia Molyneux/Farrance. I due fratelli completano il giro con un ottimo 114.490 mph di media, mentre Tim Reeves e Dan Sayle girano in 113.465 mph.

Giro 2: All’inizio del secondo passaggio i Birchall superano Reeves e Sayle sul percorso e si buttano all’inseguimento di Molyneux e Farrance, che stentano a prendere il giusto ritmo. Il sidecar di testa, invece, fende le spettacolari curve di Greeba come una lama. La loro leadership giunge a 11.56 secondi a Glen Helen, ma proprio mentre le posizioni sembravano congelate, ecco il colpo di scena: il sidecar di Tim Reeves e Dan Sayle ha problemi e i due sono costretti al ritiro a Ballaugh. Delusione, quindi, per la coppia vincitrice della prima gara di sabato. Di conseguenza, il vantaggio del duo Birchall/Birchall aumenta notevolmente, mentre affrontano la tortuosa sezione di Milntown, prima di apprestarsi ad una nuova ascesa verso il Mountain. Sono 20.9 i secondi a Ballaugh su Molyneux/Farrance, mantenuti intatti a Ramsey. Il Manxman Moly ci mette l’anima e recupera tre secondi tra Ramsey e il Bungalow. Al termine del secondo giro Ben e Tom Birchall hanno 16.013 secondi di margine su Molyneux/Farrance, seguiti da Conrad Harrison/Mike Aylott e da John Holden/Andy Winkle.

Giro 3: il passagio conclusivo non vede cambiamenti nella classifica. I fratelli Birchall si involano verso Bray Hill e giungono a Glen Helen con 17 rassicuranti secondi di vantaggio su Molyneux e Farrance. La loro leadership si mantiene intatta fino a Ramsey e viene ribadita al Bungalow.

Al termine del terzo giro sono i fratelli Ben e Tom Birchall a conquistare la loro prima vittoria al Tourist Trophy, con 17.352 secondi di vantaggio su Dave Molyneux e Patrick Farrance, seguiti dalla coppia Harrison/Aylott, che ribadiscono l’ottima prestazione fatta registrare nella gara di sabato.

Classifica completa Sidecar Race 2 

 

(Fonte foto: ManxRadioTT)

Con le parole chiave , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.