Tragedia al TT, incidente fatale per Dan Kneen. Grave Steve Mercer, contro un’auto

Mercoledì 30 maggio, Isola di Man. La serata di prove di oggi sarà ricordata come una delle più buie di sempre al Tourist Trophy.

Un doppio tragico incidente ha infatti portato alla cancellazione dell’intera sessione, dopo solo mezzo giro del tracciato. Eravamo appostati a Greeba Castle ed il primo pilota a sfrecciare lungo la “esse” tra gli alberi questa sera era stato Dan Kneen, in sella alla BMW Tyco. Dietro di lui Michael Rutter e via via tutti gli altri piloti.

Kneen aveva aperto le danze questa sera con la S1000RR TAS Racing, con quel suo inconfondibile stile di guida, gomiti larghi e impennate da paura. Ma chi mai avrebbe pensato che quella sarebbe stata l’ultima volta che lo avremmo visto.

Giunto infatti nel tratto di Churchtown presso Ramsey, Dan è stato vittima di una caduta le cui circostanze non sono chiare, come spesso accade nelle road races in caso di incidente. Si è parlato addirittura di un albero a fuoco e subito sono state esposte le bandiere rosse. Qualche ora più tardi, il tragico annuncio: Kneen non ce l’ha fatta, il decesso è stato constatato sul luogo dell’incidente.

L’Isola di Man piange un road racer scomparso, ma piange anche un suo abitante, un trentenne favoloso e solare. Daniel era infatti nato a Braddan e viveva da qualche anno a Onchan con la fidanzata Leanne; classe 1987, il manxman era uno dei piloti più talentuosi dell’isola, unico nella storia ad aver vinto tre gare del Manx Grand Prix nella stessa edizione (2008). Naturale per un talento come lui avvicinarsi alle corse stradali. Anni da privato su Suzuki Marks Bloom Racing, poi con il Team Cookstown/BE di John Burrows (con cui dominò le Nationals irlandesi nel 2014),  Mar-Train Yamaha, Padgett’s e Jackson Racing.

E infine, la grandissima occasione: all’Ulster GP 2017 Kneen fu chiamato a sostituire Ian Hutchinson nel Team Tyco by TAS e subito impressionò a Dundrod sulle S1000RR di Moneymore.

Una conseguenza quasi scontata, dunque, rimanere con la squadra per questa stagione 2018. L’obiettivo era il podio al TT, un podio che aveva conquistato per la prima volta lo scorso anno con la BMW DTR con un terzo posto nella gara Superstock; il suo record personale lungo il Mountain Course era di 130.347 mph, un record battuto ieri in prova con uno strepitoso 132.258 mph, che lo ha reso il mannese più veloce di sempre al TT, anche se in modo non ufficiale.

Tanti i ricordi di questo fantastico ragazzo manx, sempre con il sorriso sulle labbra e quelle fossette nelle guance che lo facevano sembrare un bambino. I nostri pensieri vanno ai suoi familiari, al fratello Ryan (anche lui pilota al TT) e alla fidanzata Leanne.

Ma l’Isola di Man questa sera piange anche un altro fatto gravissimo, per il quale ci si aspettano provvedimenti nei prossimi giorni. Dopo l’incidente di Dan sono state ovviamente esposte le bandiere rosse e i piloti fermati lungo il tracciato. Poi, ai marshal è stato impartito l’ordine di far tornare i piloti al Grandstand in senso contrario, per non farli passare dal luogo dell’incidente. Mentre uno dei gruppi di piloti stava raggiungendo il tratto di Ballacrye, un’auto dell’organizzazione sopraggiungeva in senso opposto per recarsi proprio a Churchtown, andando ad impattare contro il gruppo…

Un episodio gravissimo e pazzesco in cui ha avuto la peggio l’esperto pilota inglese Steve Mercer, trasportato subito in elisoccorso al Nobles Hospital e ora trasferito in ospedale a Liverpool in serie condizioni. Ironia della sorte, Mercer aveva deciso di lasciare le road races dopo il TT 2017, ma aveva recentemente cambiato idea dopo che Honda lo aveva richiesto come possibile sostituto di Ian Hutchinson, se Hutchy non fosse stato in grado di correre; Steve aveva poi deciso di partecipare comunque a questo Tourist Trophy indipendentemente dalla sostituzione, con il Team Jackson Racing.

 

 

 

 

 

Con le parole chiave , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

6 reazioni a Tragedia al TT, incidente fatale per Dan Kneen. Grave Steve Mercer, contro un’auto

  1. Renzo - Parma ha scritto:

    Mi dispiace davvero tantissimo per Dan Kneen. R.I.P.
    Spero che le condizioni di Steve Mercer siano meno serie di quanto sembravano.

  2. Massimiliano ha scritto:

    R.I.P Dan, un altra grande persona se n’è andata. Speriamo che Steve Mercer si riprenda.
    Grazie per aver dato questi aggiornamenti, anche se orribili non devono essere tenuti nascosti, come spesso fanno molti siti britannici

  3. franco ha scritto:

    Dopo il caso dello spettatore di ieri pecche organizzative che non ci aspettavamo, sopratutto con conseguenze così tragiche

    Non bisogna allentare la concentrazione e l’impegno,perchè qui si paga tutto e subito

    Forza

  4. Luca ha scritto:

    R.I.P. Dan Kneen.
    Il suo incidente è un fatto di gara, tristissimo, ma ci può stare nelle road races.
    Quello di cui è stato vittima Mercer è INACCETTABILE!!!

  5. Anonimo ha scritto:

    R.I.P. DAN KNEEN.UN GRANDE PECCATO TE NE SIA ANDATO COSI PRESTO!
    BUONA FORTUNA STEVE MERCER!

  6. Andrea Ridolfi ha scritto:

    Notizia veramente rattristante.una grande perdita per tutto lo sport.
    Un grazie a Dan per i tanti bei ricordi che ci hai lasciato. Non sarai dimenticato.
    Ciao Dan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.