Casey, Datzer, Goetschy e Maurer i 4 newcomer al TT 2019

Manca ormai poco all’edizione 2019 del Tourist Trophy e, oltre ad aver rivelato l’ordine di partenza dei “seeded numbers”, gli organizzatori hanno reso noti anche i nomi dei quattro esordienti. 

Come ben sapete, il termine “newcomer” indica un debuttante assoluto, in questo caso all’Isola di Man, ovvero un pilota che non ha mai partecipato ad una gara sul Mountain Course; chi viene dal Manx GP ed esordisce al Tourist Trophy, al contrario, non viene considerato newcomer.

Prendere parte ad una gara selettiva e prestigiosa come il TT non è più facile come un tempo: ora vengono richiesti un determinato curriculum e una certa esperienza nelle corse su strada; oppure “basta” avere un nome già conosciuto a livello internazionale, come avvenne per Peter Hickman, Joshua Brookes o Alex Polita.

Al TT 2019 vedremo affrontare per la prima volta il Mountain Course un ragazzo proveniente dalle National irlandesi e ben tre dall’IRRC: il campionato di corse su strada “continentali”, infatti, sta avendo sempre più peso nella formazione di potenziali esordienti all’Isola di Man.

I nomi dei 4 debuttanti, questa volta, potrebbero non dirci molto, a meno che non abbiamo letto con attenzione le classifiche di alcune Nationals e dell’IRRC dall’inizio alla fine…

Il primo, rigorosamente in ordine alfabetico, è Ray Casey, 34enne irlandese di Cork che debutterà nelle due gare TT Supersport. Gli highlights della sua carriera sono un 5° posto nella Supersport Pro Series 2017 e qualche buona apparizione nelle road races a partire da Walderstown 2017, proseguendo alla gara locale di Faugheen e poi debuttando all’Ulster GP. I primi mesi del 2018 hanno purtroppo visto Casey fuori dai giochi per un infortunio, con il rientro avvenuto poi alla Enniskillen Road Race e ai Mondello Masters. Ray Casey non è del tutto estraneo al TT: per anni ha fatto parte del Team del connazionale Brian McCormack, che ora gli assicurerà tutto il supporto necessario per un ottimo debutto sul Mountain Course.

Dall’Irlanda alla Germania: il secondo newcomer sarà David Datzer, 24enne tedesco che sta partecipando all’IRRC con una BMW S1000RR, ma che al TT si dedicherà alle cilindrate inferiori: Datzer debutterà infatti con una Suzuki GSXR600 nella classe Supersport.

Il terzo esordiente risponde al nome di Jonathan Goetschy, 33enne francese che ugualmente prenderà parte alle due gare Supersport con una Yamaha R6. Tra le sue credenziali le ottime prestazioni nell’IRRC classe 600cc, dove ha concluso la stagione 2018 in 4^ posizione disputando nel frattempo anche qualche gara tra le 1000cc. Nel suo curriculum troviamo anche un podio nel 2016 alla 24 Ore di Le Mans. Goetschy avrà nel mirino il record del connazionale Julien Toniutti, attualmente pilota francese più veloce al TT con un 124.622mph (raggiunto però con un 1000cc).

L’unico debuttante che troveremo nelle massime cilindrate sarà lo svizzero Lukas Maurer, iscritto con una Kawasaki ZX-10R alle classi Superbike, Senior TT e Superstock; come gli altri due colleghi, Maurer si è distinto nell’IRRC classe Supersport e Superbike e punterà al titolo di svizzero più veloce all’Isola di Man battendo il record di Hervè Gantner alla media di 122.954 mph.

 

Con le parole chiave , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.