Ulster GP – Ultime prove, Hickman imprendibile

Giovedì 8 agosto il paesino nordirlandese di Dundrod, a pochi km da Belfast, si è svegliato finalmente baciato dal sole. Dopo la pioggia di ieri e il maltempo previsto ancora per sabato, questa potrebbe essere l’unica buona giornata per l’Ulster Grand Prix 2019. 

Hickman a caccia del record! (foto: Chris Usal)

Non si perde tempo e prima delle ore 11.00 locali scendono in “pista” le Superstock per la loro prima ed unica sessione di qualifiche, dopo la cancellazione di quella di ieri sera: dopo un’assenza iniziale dalle parti alte della classifica, sul finale è il solito Peter Hickman a dare la zampata portandosi in testa davanti a Dean Harrison, Lee Johnston, Jamie Coward, Davey Todd, Paul Jordan (che è vittima di una caduta senza conseguenze a Leathemstown), Micko Sweeney, Davo Johnson, Derek Sheils e Shaun Anderson. La sessione viene interrotta prematuramente per la brutta caduta di Alan Connor, trasportato con infortuni “minori” in ospedale.

Seguono le classi Lightweight (400cc) e Ultralightweight (125/250/Moto3): la prima viene dominata ancora da Neil Kernohan davanti a Davy Morgan e Gareth Keys, mentre tra le piccole cilindrate, come ieri, è “Indi” Dokoupil ad imporsi su Chris Elkin e Gary Dunlop. Il figlio di Joey, tuttavia, rompe il motore durante la sessione e sarà probabilmente costretto a dire addio non solo a questo Ulster GP ma all’intero finale di stagione.

Gary Dunlop sulla Honda Joey’s Bar racing (foto: Chris Usal)

Si passa poi alle Superbike ed è qui che, metaforicamente, l’Isola di Man trema: il record detenuto dall’Ulster GP per lungo tempo, quello di road race più veloce al mondo, è passato lo scorso anno al Tourist Trophy dopo uno stratosferico giro ad oltre 135 mph da parte di Hickman. Ma è lo stesso Hickman, oggi, che mette in allarme il primato mannese girando in prova a 134.964 mph… Peter si piazza in testa anche a questa sessione di qualifiche Superbike, davanti a Harrison, Cummins, Johnston, Sheils, Davo Johnson, Phillip Crowe, Coward, Michael Dunlop e Brian McCormack. E’ il record non ufficiale (perchè in prova) dell’Ulster GP, ma non ancora sufficiente per tornare ad essere la corsa su strada più veloce!

Le qualifiche si chiudono con la classe Supersport: favorito il nordirlandese Lee Johnston, ma anche tra i 600cc è Hickman a comandare con la Triumph Trooper by Smiths Racing: il tre cilindri risuona tra le campagne di Dundrod e Peter si mette alle spalle proprio “il generale Lee” per 7 decimi, poi Harrison a +2.6, Todd, Cummins, Coward, Jordan, Sweeney, Johnson e West.

Appuntamento tra pochissimo con le prime gare di questo Ulster GP!

Con le parole chiave , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Ulster GP – Ultime prove, Hickman imprendibile

  1. franco calissi ha scritto:

    Che gara !
    Hichy ha battuto tutto e tutti con record spaziale
    Cummings bravissimo 3° e record allo speed trap

    Deano si è dovuto piegare al secondo posto,si fa per dire 😉

    Dunlop non è partito ma lo rivedremo

    La Fernandez presente e non ultima,a queste medie ci vogliono muscoli,il resto c’è tutto
    L’incidente al giro finale si è risolto nel migliore dei modi col pilota in piedi
    Meglio di così…
    Aspettiamo il racconto di Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.