Munster 100 cancellata a causa del Coronavirus

La Munster 100 è stata ufficialmente cancellata dal calendario 2020, come molte altre road races, a causa dell’epidemia di Coronavirus. 

Il pilota locale Ray Casey taglia il traguardo del Grand Final in terza posizione alla Munster 100 2019 (foto: Andy Quinn)

Un vero peccato per la piccola corsa su strada irlandese, tornata in vita solo nel 2019 dopo anni di stop. Questa road race nel sud dell’Irlanda è un evento, per così dire, “itinerante”, poiché spostato più volte nel corso della sua storia su tracciati stradali differenti nella zona di Cork; Munster è proprio il nome della provincia a cui fanno capo varie contee tra cui quella di Cork.

Dopo i fasti del passato, la gara fu abbandonata per 18 lunghi anni fino al 2010, quando il Cork Motorcycle Club riuscì a rimettere la storica Munster 100 in calendario, ma su un percorso differente: si corse a Dunmanway e buona parte della gara si svolgeva tra le case del paese. Ryan Farquhar fu il mattatore dell’edizione 2010 della Munster 100 sul nuovo stradale di 1.8 miglia.

L’anno successivo l’evento si spostò più a sud, a Timoleague: il 2011 segnò il dominio del giovane Michael Dunlop contro il veterano John Burrows e Derek Sheils, mentre il fratello William trionfava con le piccole cilindrate.

Si tornò nella Contea di Cork due anni dopo, nel 2013, ancora su un tracciato differente. Questa volta, però, le 3 miglia di Glanmire non vennero gradite da tutti. Piloti come il newcomer Jamie Hamilton si rifiutarono di correre su un tracciato ritenuto “troppo pericoloso”. Chi rimase riuscì a disputare solo un paio di gare prima che la forte pioggia costrinse gli organizzatori ad annullare il programma. Il nome della Munster 100 comparve nel calendario road racing 2014, ma qualche mese prima l’evento venne cancellato. Fino al weekend del 3 e 4 agosto 2019, quando il paddock irlandese è tornato in vita.

Tutto sembrava pronto per un alto weekend in grande stile il 27 e 28 giugno 2020, ma l’epidemia di Coronavirus non sta proprio lasciando scampo.

“E’ un grosso dispiacere dover cancellare l’evento dopo il successo del 2019. Il Cork Motorcycle Racing Club supporta comunque la decisione presa dal MCUI (…). Il nostro sistema sanitario è e sarà messo alla prova a causa del Coronavirus: non vorremmo dunque aggiungere altri sforzi (…). In un momento in cui la salute della nostra nazione è a rischio, le gare di moto diventano insignificanti”, recita il comunicato.

La federazione motociclistica irlandese pare inoltre aver annullato tutti gli eventi in calendario: c’è dunque da aspettarsi, molto presto, la cancellazione di tutte le road races in programma.

Con le parole chiave , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.