Dan Kneen con Tyco BMW nel 2018, futuro incerto per Hutchy

Aveva già dato prova delle sue abilità durante l’Ulster Grand Prix lo scorso agosto, quando fu chiamato a sostituire l’infortunato Ian Hutchinson sulla S1000RR del Team Tyco by TAS. E il manxman Dan Kneen non aveva affatto deluso, anzi. 

Diego Mola_DM_7573 Dan Kneen

Dan Kneen all’Ulster GP su Tyco BMW (foto: Diego Mola)

Hector e Phillip Neill, padre e figlio proprietari della storica squadra nordirlandese TAS Racing, hanno ingaggiato Kneen per la stagione di corse su strada 2018 dopo le strabilianti performance a Dundrod su una moto che Dan aveva testato solo una volta qualche giorno prima. In sella alla BMW Tyco, il trentenne di Braddan (Isola di Man) ha colto all’Ulster GP un impressionante secondo posto durante la Superbike Race, dietro all’attuale road racer più veloce al mondo Dean Harrison. L’evento di agosto a Dundrod era stato completato da Kneen con un terzo posto nella gara Stock, che accompagnava quel terzo gradino del podio nella medesima categoria pochi mesi prima al Tourist Trophy, il primo podio alla sua “gara di casa”, con la privatissima S1000RR DTR.

Il resto della stagione Kneen lo aveva trascorso con il Team tedesco Penz13.com, sia nelle classi Superbike e Senior al TT, sia in varie gare IRRC: ciliegina sulla torta, la vittoria alla storica Imatra, in Finlandia.

Dopo una carriera da privato con Marks Bloom, poi John Burrows e Padgett’s, un 2016 con Yamaha Mar-Train e appunto un 2017 con la squadra di Rico Penzkofer, il 2018 sembra davvero essere il punto di svolta per Dan Kneen: finalmente al manxman (tra l’altro primo newcomer nella storia a vincere 3 gare in un’unica settimana al Manx GP) verrà data un’occasione più che ufficiale e, viste le sue abilità di guida, vista la sua determinazione e la sua serietà, siamo certi che non deluderà le aspettative.

Punto di domanda invece su chi potrebbe essere il suo compagno di squadra. Ian Hutchinson firmò un contratto con la squadra di Moneymore per la stagione 2016, rimanendo anche nel 2017 e portando a 16 i suoi trionfi al TT. La vittoria del Senior TT rimaneva il traguardo più ambito e sembrava quest’anno davvero possibile; durante la gara conclusiva del Tourist Trophy 2017, tuttavia, la terribile caduta nel tratto di montagna che ha rigettato “Hutchy” in quel tunnel che conosce fin troppo bene. Di nuovo grave infortunio alla gamba, di nuovo obbligato a quella fastidiosa “gabbia” e a varie operazioni, di nuovo obbligato ad un recupero fisico e mentale che stremerebbe chiunque. Il suo ritorno alle road races pare cosa abbastanza scontata, ma con quale team ancora non si sa. Al momento Hutchinson non ha firmato il rinnovo del contratto con TAS Racing e viene da più parti legato addirittura a Honda Racing, sostituendo John McGuinness, non ancora pronto per il rientro, al fianco di Lee Johnston, secondo gli ultimi rumors.

Ciò che è sicuro, invece, è che il “vecchio” team manager Hector Neill non si ritirerà, almeno ancora per un altro anno: il fondatore di TAS Racing ha come obiettivo la vittoria del Senior TT. Solo dopo averla raggiunta, afferma al Motorcycle Live di Birmingham, potrà ritirarsi da quel mondo che gli è appartenuto per oltre 50 anni.

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

3 reazioni a Dan Kneen con Tyco BMW nel 2018, futuro incerto per Hutchy

  1. Harno #3 ha scritto:

    Non capisco il motivo per cui, alcuni Team come il TAS Racing, abbiano aspettato così tanto per accaparrarsi un pilota come Dan Kneen, che ha vinto appunto 3 Manx GP in una settimana… meglio tardi che mai comunque.
    A meno che; non ci voglia la “famosa valigetta” per entrare a far parte di un Team di blasone, come succede nella stragrande maggioranza dei casi.

  2. Massimiliano ha scritto:

    È importante che team storici come TAS rimangano. Sono contento per Kneen che è fortissimo, vorrei che il Generale Lee avesse moto ufficiali

  3. Federico ha scritto:

    Il senior tt è roba per MD….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.