IRRC – Le Grelle e Lonbois vincitori a Chimay

Dopo la tappa finlandese di Imatra, l’International Road Racing Championship approda in Belgio per il round del 22 e 23 luglio sul circuito cittadino di Chimay. 

image1 (57)

Vincent Lonbois (foto: BMW Motorrad)

Terzo appuntamento stagionale IRRC, il weekend belga è stato in parte influenzato dalla pioggia, che non ha comunque negato lo spettacolo sempre offerto da questo campionato di corse su strada “continentali”.

Per quanto riguarda la classe Superbike, a Chimay torna una vecchia conoscenza della serie IRRC, ovvero il campione in carica Vincent Lonbois (BMW Herpigny), quest’anno solo wild-card poiché impegnato in pianta stabile nell’IDM. Ed il ragazzo belga non torna certo per sfigurare. In gara 1 Lonbois si piazza alle spalle del poleman compagno di squadra Sebastien Le Grelle, leader della classifica di campionato: le due S1000RR del team belga volano, facendo il vuoto con il resto del gruppo. A metà gara, poi, l’attacco di Lonbois sul veterano Le Grelle: Vincent si porta in testa e mantiene il vantaggio fino all’esposizione della bandiera rossa a causa della pioggia; il risultato viene dichiarato all’8° passaggio con Lonbois vincitore davanti a Le Grelle (a soli 6 decimi) ed il ceco Marek Cerveny (a +14); gran bagarre per il quarto posto, acciuffato dal belga Marc Fissette ai danni del tedesco Didier Grams.

Non migliorano le condizioni del tracciato nel pomeriggio, con gara 2 ancora bagnata ed un Sebastien Le Grelle che fa valere in questo caso tutta la sua esperienza. Il pilota belga fa subito il vuoto, ma anche questa volta la bandiera a scacchi non arriva: red flag all’ultimo giro a causa di un incidente, con Le Grelle vincitore per 3 secondi sul compagno Lonbois, mentre completa il podio a +7 Didier Grams. Poi, un gap di ben 20 secondi prima di Marc Fissette, Marek Cerveny ed il ragazzino finlandese Erno Kostamo.

 

La classe Supersport si delinea ancor più imprevedibile in ottica campionato. Il leader Joey den Besten incappa in una brutta partenza in gara 1, lasciando sfilare il diretto avversario Pierre-Yves Bian; ma il ragazzo olandese riesce a farsi strada al quarto passaggio e creare un gap di sicurezza sul francese Bian, fino addirittura ai 12 secondi di distacco sul traguardo. Den Besten (pilota del Team Performance Racing ed ex compagno di squadra del compianto Jochem van den Hoek) vince quindi questa prima manche su Pierre-Yves Bian, mentre terzo è Thomas Walther (+19) davanti a Laurent Hoffman.

Gara 2, però, ribalta completamente la situazione. Den Besten, evidentemente per nulla a suo agio sullo stradale bagnato dalla pioggia, lascia la vittoria nelle mani di Pierre-Yves Bian, che accumula secondi su secondi fino ai 21 finali sul traguardo, trionfando davanti a Thomas Walther e Christian Schmitz; solo quarto den Besten (che ora si trova a dover difendere con le unghie la prima posizione in campionato su Bian e Walther), davanti al ceco Kamil Holan.

Il prossimo appuntamento con l’IRRC sarà il 20 agosto a Schleiz (Germania).

Con le parole chiave , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.