James Hillier e Bournemouth Kawasaki, il divorzio dopo 10 anni

La “pulce nell’orecchio” era arrivata quando, poco tempo fa, il Team Bournemouth Kawasaki aveva annunciato Alastair Seeley come suo pilota per la North West 200 senza mai menzionare James Hillier nella lineup della squadra. 

Oggi, la conferma del divorzio tra l’inglese e la Quattro Plant Bournemouth, con cui Hillier ha fatto coppia fissa nelle road races per gli ultimi dieci anni. Un duo ben amalgamato, una relazione proficua e duratura, ma la curiosità di Hillier di sperimentare altre opzioni prima del ritiro lo ha portato alla separazione dalla squadra di Pete Extance. “Non c’è niente che non vada tra noi, ma una parte di me vuole provare qualcosa di diverso. Non voglio finire la mia carriera con il rimpianto di non aver provato altro”, afferma il trentaquattrenne. E come dargli torto?

14 podi conquistati al TT, una vittoria nel 2013 nella classe Supertwin (momento memorabile anche per noi, perché quell’anno Road Racing Core aveva deciso di supportare proprio “Jimbo” con logo ben in vista sul cupolino delle sue Kawasaki!).

Le domande a cui rispondere, ora, sono due: in che squadra vedremo James Hillier al via delle road races 2020? L’inglese si aggiunge a una schiera di top riders ancora non confermati con alcun team, tra cui Ian Hutchinson, Michael Dunlop, John McGuinness, Gary Johnson.

Bournemouth Kawasaki continuerà la sua avventura nelle road races? E sarà uno tra questi piloti a prendere il posto di Hillier?

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.