La famiglia di James Cowton torna al TT: Dominic Herbertson correrà per Cowton Racing

Chi lo conosceva o lo aveva semplicemente visto qualche volta nei paddock non può che essere stato catturato da questo ragazzo: semplice, divertente, timido al punto giusto, mai senza sorriso e guance rosse. Il 12 luglio 2018, però, il tracciato della Southern 100 si è portato via questo ventisettenne dello Yorkshire: James Cowton ha purtroppo perso la vita in un incidente di gruppo, lasciando un grande vuoto nel mondo delle road races così dolorosamente vicino alla scomparsa anche di William Dunlop e Dan Kneen. 

Lo stesso incidente che ha ridotto in gravi condizioni il connazionale Ivan Lintin, che ancora oggi sta lottando con una difficile e lunga riabilitazione (soprattutto mentale).

Per il secondo anno consecutivo, nel 2018 James stava disputando la stagione di corse su strada con la squadra nordirlandese McAdoo Racing, in coppia con il giovane Adam McLean.

Prima, però, le gare le affrontava da solo con il padre Fran, fidato meccanico, sotto le insegne del loro Cowton Racing Team.

E i risultati non sono mai mancati: l’esordio al Manx GP 2012 con la vittoria nella classe Newcomers C; il passaggio al TT nel 2014, con un fantastico terzo posto nella gara Lightweight; tanti podi e vittorie nelle Nationals; la conquista del Duke Road Racing Rankings (il campionato delle corse su strada) nel 2014.

James ha brillato anche nelle Internationals, trionfando all’Ulster GP e alla North West 200: a maggio 2018 ha infatti vinto la Supertwin Race al “Triangle” con un sorpasso mozzafiato e indimenticabile all’ultima curva sulla Paton di Joey Thompson.

James Cowton (foto: LapConcepts)

A distanza di qualche mese dalla sua scomparsa, il padre e la fidanzata di James hanno deciso di portare avanti il nome della squadra in ricordo del ragazzo, dando la possibilità proprio ad un amico di “Jimbo” di disputare la stagione road racing 2019 in sella alla Kawasaki Er6 Cowton Racing: l’inglese Dominic Herbertson correrà nella classe Supertwin con i colori Cowton Racing.

“Siamo stati all’Isola con James per otto anni, crediamo che continuare in suo onore sia la cosa giusta da fare” affermano Fran e Chloe, padre e fidanzata di James Cowton.

Un fatto quasi commuovente, che sottolinea senza bisogno di troppe spiegazioni come la passione per queste corse sia nel DNA di molti anglosassoni, nonostante vengano toccati da tragedie personali. La scelta di “Dom the Bomb”, poi, non poteva essere più pertinente: amico di James, compagno di avventure, gli aveva anche dedicato un casco speciale per il suo esordio al Macau Gp lo scorso novembre.

 

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.