Michael Dunlop tra Suzuki, BMW e Honda

Mentre qui in Italia, così come nel Regno Unito, buona parte delle strade è ricoperta di neve, il sole splende sul circuito di Cartagena, dove da oggi, giovedì 1 marzo, prenderanno il via i test BSB. 

image2

Foto: Michael Dunlop MD Racing

L’inverno motociclistico è ufficialmente finito, con molti dei team del British Superbike Championship e alcuni di quelli delle road races impegnati nei consueti test pre-stagione in terra spagnola. Tra le squadre road racing troviamo Tyco BMW con Dan Kneen, RC Express Kawasaki con Ivan Lintin, PBM Ducati con Glenn Irwin, Smiths BMW con Peter Hickman, Silicone Engineering Kawasaki con Dean Harrison, Riders BMW con Martin Jessopp, Jackson Racing con Daley Mathison e Craig Neve, e poi Michael Sweeney, Forest Dunn, Tom Weeden…

Il grande punto di domanda nella lunga pausa invernale ha riguardato invece, come sempre, il misterioso Michael Dunlop, avaro di informazioni e annunci ma capace di aizzare la fiamma del “gossip”. Dopo aver provato la Suzuki MotoGp a Sepang come premio per la vittoria del Senior TT da parte della Casa di Hamamatsu, Michael aveva proseguito i dialoghi con svariati Team, tra cui Norton, Honda e TAS, fino a postare sui propri social media una foto delle sue moto per le classi Superstock e Supersport: trattasi di un BMW S1000RR e di un CBR600RR preparato PTR, entrambi sotto il marchio MD Racing. Un cambiamento da Suzuki e Yamaha rispetto allo scorso anno, dunque? E quale sarebbe stata poi la sua moto per le classi Superbike?

Presto detto. Proprio da Cartagena, questa mattina Michael ha pubblicato alcune foto della Suzuki GSX-R1000 Hawk Racing, lasciando intendere di proseguire la sua collaborazione con la squadra di Stuart e Steve Hicken con il marchio che lo ha portato alla vittoria della gara “regina” del TT nonostante varie difficoltà. Ma, in realtà, non c’è nulla di ufficiale. Il test con la Suzuki della squadra di Mallory Park era già stato messo in programma: questo perciò non significa al 100% che i piani 2018 del 15 volte vincitore al TT siano effettivamente delineati. Come sempre il figlio minore di Robert Dunlop sa come mantenere la suspence

Con le parole chiave , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.