North West 200 – Prime prove spartite tra Seeley e Hillier

E’ stata una giornata d’apertura tipicamente nordirlandese quella dell’edizione 2015 dell’International North West 200

11227156_10153859043438642_70698092_o

Alastair Seeley durante le qualifiche di oggi alla North West 200 (Foto: Chris Usal)

Sul triangolo Portstewart-Coleraine-Portrush si sono abbattuti come spesso accade pioggia, vento e temperature basse. “Non proprio una giornata in cui mangiarsi un gelato”, come ha scherzato Lee Johnston ai microfoni della BBC, che trasmette prove e gare dell’evento in diretta. Ma ciò non è bastato a fermare il grande spettacolo della seconda road race più importante al mondo: la North West 200 ha preso il via quest’oggi con le prime qualifiche di tutte le classi, a partire dalle 11 circa di questa mattina (ora locale).

Tanti i candidati alla front row ma, neanche a dirlo, è stato il piccolo Alastair Seeley a mettersi ancora una volta davanti a tutti: il pilota di Carrickfergus (Irlanda del Nord, proprio vicino al tracciato della North West) ha fatto segnare i migliori tempi nelle categorie Superbike, Superstock e Supersport, lasciando a James Hillier solo le “briciole” della Supertwin (categoria nella quale Seeley, peraltro, non gareggia).

Si parte alle 10.54 con la classe Supersport: le condizioni del tracciato non sono delle migliori e molti piloti riportano la presenza di svariate pozze d’acqua; al termine della sessione, quasi la metà dei partenti non risulterà qualificata, ma poco male, poiché avranno tutto il tempo di rifarsi con le seconde qualifiche previste per giovedì mattina. Come detto, è Alastair Seeley a far segnare il miglior crono nella classe 600cc in sella alla Tyco Suzuki by TAS, moto che l’ex campione British Supersport guida per la prima volta in questa stagione. Alle sue spalle, a quasi 2 secondi di distacco, troviamo Michael Dunlop sulla Yamaha MD Racing, seguito dal fratello William su Yamaha Chris Dowd Racing. Quarto è Gary Johnson sulla R6 ufficiale Mar-Train, poi l’ottimo esordiente Glenn Irwin su Kawasaki Gearlink; 6° Dean Harrison con la seconda Yamaha Mar-Train, poi Lee Johnston alla sua prima gara con Triumph East Coast Racing, 8° Bruce Anstey (Honda Padgett’s), 9° Jamie Hamilton (Honda Cookstown/BE) e Russ Mountford (Triumph Silicone Engineering) a chiudere la top ten. Tra i non qualificati troviamo nomi di spicco quali Conor Cummins, James Hillier, Keith Amor, Michael Rutter, con all’attivo un solo giro del tracciato.

Classifica qualifiche 1 Supersport

 

Un’ora dopo il via alle qualifiche della classe Superbike: anche in questo caso condizioni del tracciato difficili che rendono in egual modo molto lunga la lista dei non qualifiers. Al primo posto troviamo nuovamente Alastair Seeley, a suo agio con la BMW S1000RR Tyco by TAS. Seeley rifila ben 3.7 secondi a Gary Johnson, secondo qualificato con la Kawasaki Zx-10R dell’esordiente team GB Moto. Terzo è Lee Johnston sulla velocissima BMW East Coast Construction, mentre alle sue spalle troviamo Dean Harrison (Yamaha Mar-Train), Ian Hutchinson (Kawasaki PBM), John McGuinness (Honda Racing), Michael Rutter (BMW Penz13.com), Michael Dunlop all’8° posto (Yamaha Milwaukee), poi la coppia Tyco BMW William Dunlop e Guy Martin.

Classifica qualifiche 1 Superbike 

 

_MG_5085

James Hillier in sella alla Kawasaki ER6 Quattro Plant (Foto: Diego Mola)

Segue la classe Supertwin, con il meteo che va via via migliorando ma con l’asfalto che continua a presentare insidiose tracce di bagnato. La battaglia per la pole position, in questo caso, è davvero serratissima e sul finale è James Hillier (Kawasaki ER6 Quattro Plant) a spuntarla per soli 0.065 secondi sullo specialista di categoria Ryan Farquhar (Kawasaki ER6 SGS by KMR). Hillier si candida così come uno dei favoriti per la vittoria nella classe delle bicilindriche, classe nella quale centrò la sua prima vittoria al TT nel 2013, in sella ad una ER6 che non guida da giugno 2014. Terzo posto provvisorio per Jamie Hamilton (Kawasaki ER6 Cookstown/BE), poi Michael Dunlop (Kawasaki ER6 McAdoo), James Cowton (Kawasaki ER6 Stewart Smith), l’esordiente Derek McGee (Kawasaki ER6 McGee Racing), Chris Elkin (Kawasaki ER6 McKinstry Racing), Micko Sweeney (Kawasaki ER6 Kealy Heating) Jamie Coward (Aprilia 550 Scott Racing) e Ivan Shanley (Kawasaki ER6).

Classifica qualifiche 1 Supertwin 

 

Ultima categoria di giornata prima della riapertura delle strade è la Superstock. Di nuovo troviamo Alastair Seeley davanti a tutti, sulla Tyco BMW con la quale proprio 15 giorni fa il nordirlandese ha vinto il round BSB Stock di Oulton Park. Perfettamente a suo agio, quindi, e in cerca della 13^ vittoria in carriera sul tracciato della North West 200. Ad oltre 4 secondi troviamo Michael Dunlop (Yamaha MD Racing), mentre terzo è il promettente Dean Harrison su Yamaha Mar-Train. Quarto posto per il detentore del lap record classe Superstock, Horst Saiger (Kawasaki Saiger Racing); quinto William Dunlop (Tyco BMW), seguito da Michael Rutter (BMW Penz13.com) e Guy Martin (Tyco BMW); ottavo Gary Johnson (Kawasaki GB Moto), nono Conor Cummins (Honda Jackson Racing) e decimo il detentore del record di velocità Martin Jessopp (BMW Riders Motorcycles).

Classifica qualifiche 1 Superstock

 

Il prossimo appuntamento è giovedì mattina con le qualifiche 2 e a seguire le prime 3 gare della North West 200 2015!

 

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

2 reazioni a North West 200 – Prime prove spartite tra Seeley e Hillier

  1. Rudolf05 ha scritto:

    Programma decisamente coinvolgente !

  2. Oreste ha scritto:

    Tutti i Piloti iniziano a prendere confidenza con il tracciato anche se lo conoscono bene ogni anni ci sono nuove situazioni da affrontare.Il meteo mescola spesso le carte oltre a Seeley e Hiller vedremo questi giorni chi migliorerà.

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.