Norton annuncia il primo pilota, rinnova Joshua Brookes

Già all’EICMA di novembre a Milano il Team Manager Norton Stuart Garner ci aveva rivelato di credere moltissimo nelle potenzialità dell’australiano Josh Brookes e, addirittura, di non vedere troppo lontana una sua vittoria al TT. 

Oggi la Casa inglese di Castle Donington annuncia il primo pilota per la stagione road racing 2018, confermandobrookes appunto il fortissimo “aussie”.  Da sempre appassionato di corse su strada nel loro più profondo significato, l’australiano di Sidney aveva finalmente ottenuto la possibilità di correre all’Isola di Man nel 2013 con TAS Suzuki, diventando il newcomer più veloce al TT con un best lap a 127.726 mph di media, battendo l’allora record di Steve Plater che andò di poco sopra le 125 miglia orarie (il record per gli esordienti spetta ora allo straordinario Peter Hickman che ha girato ad oltre 129 mph nel 2014). Un cambio di casacca nel 2014 aveva visto Brookes approdare al Team Milwaukee di Muir sulle Yamaha rosse e bianche, centrando un secondo posto nella Superbike Race alla North West 200 e facendo segnare il nuovo record del tracciato. Ma poi, l’alt. Il Team inglese di Muir, da sempre più concentrato sul BSB che sulle road races, impose a Brookes l’impegno esclusivo nel British Superbike per tentare finalmente di vincere il titolo 2015. E Josh non mancò l’obiettivo. Da campione BSB approdò con la stessa squadra nel Mondiale Superbike 2016 su BMW, purtroppo senza riuscire a scrollarsi dalle retrovie.

Sfumato il posto nel Mondiale, il 2017 aveva imposto a Josh un passo indietro ed un ritorno al British Superbike Championship con il Team TAG Yamaha, libero però di tornare alla sua altra passione, le road races, facendolo con Nrton in coppia con un altro australiano, David Johnson.

Il 2017 è stato certamente il suo anno migliore al TT, con il suo best lap a 130.883mph, giro più veloce mai fatto segnare da una Norton all’Isola di Man, che gli è valso il sesto posto nella Senior Race.

Fondata nel 1898, Norton Motorcycles ha una storia indubbiamente legata a quella del Tourist Trophy. Presente sin dalla prima edizione del 1907, la Norton vanta una lunga serie di vittorie all’Isola di Man: ben 43 i trionfi sul Mountain, tra cui quelli con Phil Read, Mike Hailwood e Steve Hislop. La vittoria di “Hizzy” nel 1992 (con la Norton NRS 588) passò alla storia come la gara più spettacolare di sempre al Tourist Trophy, con un’epica battaglia tra Hislop e Fogarty. Robert Dunlop portò invece la casa britannica sul gradino più alto del podio alla North West 200 e all’Ulster GP.

Ben 17 anni dopo la vittoria di Hizzy, Norton tornò al TT con Michael Dunlop, non riuscendo però a qualificarsi a causa di un guasto durante le prove. Il team ci riprovò nel 2012 ingaggiando il pilota inglese Ian Mackman in sella alla SG1 motorizzata Aprilia. L’anno seguente Mackman fece segnare la miglior prestazione della “nuova” Norton, con un best lap alla media di 122 mph ed un 18° posto nella Superbike. Dopo un 2013 con Mackman e Dan Hegarty, Norton ingaggia l’australiano Cameron Donald con un contratto di 3 anni a partire dal 2014.

All’esordio, però, una prestazione da dimenticare, con due ritiri su due gare disputate (uno per problemi elettrici e uno per problemi alle gomme), con un best lap a “sole” 124 mph. Davvero poco per Donald, abituato a girare sul Mountain sul filo delle 130 mph. Al TT 2015 la Casa di Donington Park porta all’Isola di Man una versione aggiornata della SG3, sviluppata anche grazie a due specialisti come Steve Plater e Mick Grant, con Donald che centra un 18° posto in Superbike come miglior risultato. Nel 2016 Donald abbandona prematuramente la squadra, che ingaggia un altro “aussie”, David Johnson: “Davo” prosegue lo sviluppo Norton sempre affiancato dal prezioso collaudatore Plater e centra ottimi risultati e tempi al TT, sfondando il muro delle 130 mph e diventando l’australiano più veloce all’isola di Man. Fino appunto all’arrivo di Brookes che gli soffiò quel miglior giro in sella ad una Norton (Davo rimane l’australiano più veloce grazie ad un best lap su BMW).

Brookes porterà quindi al TT l’argentea Norton SG7 nelle gare Superbike e Senior, in coppia con un altro pilota che verrà annunciato a brevissimo.

Con le parole chiave , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.