North West 200 – Giornata di gare strepitosa, doppietta Superbike di Irwin su Ducati

Sabato 19 maggio, North West 200. La costa settentrionale dell’Ulster è baciata dal sole e le condizioni meteo sono perfette per un’intensa giornata di gare. Oltre 10.000 persone affollano le tribune e i prati tra Portstewart, Coleraine e Portrush. 

North West 200 – Hickman piega Seeley, i risultati delle prime gare

Giovedì 17 maggio, costa settentrionale dell’Irlanda del Nord. Il sole splende alto nel cielo e, dopo le qualifiche di questa mattina della North West 200, si preannuncia una serata di gare densa ed emozionante, come poi effettivamente sarà, dall’inizio alla fine. 

North West 200, qualifiche: testa a testa Irwin-Seeley

Giovedì 17 maggio, secondo giorno alla North West 200, la prima International Road Race della stagione 2018. Dopo le prove di martedì, peraltro non molto avvincenti a causa del cattivo tempo, tutto è pronto per la prima “grande giornata” sulla costa settentrionale dell’Ulster, con qualifiche e gare. 

North West 200 – Pioggia e bandiere rosse durante il primo giorno di prove

“Sarei dovuto andare in palestra oggi. E’ ridicolo. Io vado d’accordo con gli organizzatori, ma oggi…è stupido”. Sono queste le parole di Glenn Irwin, vincitore della Superbike Race 2017, al termine delle qualifiche di oggi alla North West 200

North West 200 – Il programma e come seguirla in streaming

Ci siamo. E’ arrivato il momento di alzare il sipario sulla prima International Road Race della stagione, l’attesissima North West 200, che scatterà da domani, martedì 15 maggio, nel favoloso contesto della costa settentrionale dell’Ulster. 

TT Launch – L’esilarante presentazione del Tourist Trophy a Villa Marina

Il “TT Launch” non si smentisce mai. Ogni anno la presentazione ufficiale del Tourist Trophy, nelle sale dell’elegante Villa Marina di Douglas, riserva un mix di attesa, goliardia, glamour e risate. Il “Launch” dell’edizione 2018 del TT si è tenuto nella serata di mercoledì 21 marzo, presentato dal commentatore WSBK e BSB Matt Roberts e dal giornalista Dave Moore. 

Tourist Trophy Lightweight Race – Vince la Paton con Michael Rutter, sfortuna per Bonetti

Isola di Man, mercoledì 7 giugno. Mentre i piloti si schierano lungo Glencrutchery Road, gli occhi –e le orecchie!- degli spettatori sono tutti per due moto verdi, le Lighweight con i numeri 4 e 11. Sono le Paton S1-R di Michael Rutter e Stefano Bonetti, praticamente le uniche “outsider” a contrastare l’infinita schiera di Kawasaki 650.

North West 200 – La giornata di gloria di Martin Jessopp

Martin Jessopp (foto: NorthWest200)

Martin Jessopp verso la vittoria nella Supertwin (foto: NorthWest200)

Dopo le qualifiche di oggi, giovedì 11 maggio, si entra finalmente nel vivo di questa North West 200 con le prime gare previste in serata. Un meteo splendido fa da contorno a questa giornata di competizioni al triangolo Portstewart-Coleraine-Portrush, oscurata solo dall’incidente di John McGuinness durante le prove.

Alle ore 18 locali scatta la Supersport Race, con in pole il favorito e solito mattatore della NW200 Alastair Seeley su Gearlink Kawasaki. Ma al via è Ian Hutchinson sulla Yamaha nera Traction Control a scattare davanti a tutti e, a sopresa, al termine del primo passaggio il ‘wee wizard” Seeley rientra ai box: gara già finita per lui a causa di un problema elettrico, con Martin Jessopp (Triumph Riders Motorcycles) che nel frattempo ha scavalcato Hutchy; alle loro spalle segue un trio molto agguerrito, formato da Dean Harrison, Lee Johnston e James Hillier, in una gara che si preannuncia assolutamente da brividi. Le bagarre si sprecano, Hutchinson riprende la leadership mentre Jessopp perde la posizione anche nei confronti di Harrison, ritrovandosi al terzo posto, mentre James Hillier (Kawasaki JG Speedfit) battaglia con Lee Johnston in un tripudio di sorpassi. Sul finale è l’inglese Martin Jessopp ad avere la meglio, conquistando la sua prima vittoria alla North West 200, accompagnato sul podio da Ian Hutchinson e James Hillier.

Nemmeno il tempo di riprendere fiato e i piloti sono di nuovo in griglia per la gara Superstock: in pole è il veterano Michael Rutter (BMW Bathams SMT), ma subito si nota la mancanza della Honda di Guy Martin oltre a quella di McGuinness: il Team Honda Racing ha deciso di non far correre Guy, non essendo i tecnici ancora riusciti ad analizzare a fondo il problema che ha causato la caduta di “McPint” poche ore prima. Al via è Rutter a scattare al comando, lanciandosi verso Primerose Hill e York Corner davanti a Seeley, Hutchinson e Harrison, ma il pilota di Carrickfergus vuole assolutamente questa vittoria, che sarebbe la sua unica di giornata; al termine del primo giro, infatti, Seeley è già al comando, mentre Dan Kneen, Peter Hickman, Steve Mercer e Michael Dunlop si ritirano in pit lane. Ma ecco, anche in questa gara Superstock, il colpo di scena: Michael Rutter si ritira a Mather’s Chicane a causa di un problema tecnico, abbandonando una bagarre assicurata. Seeley si ritrova a comandare con un buon margine su Lee Johnston e Dean Harrison. E così sarà fino al termine della gara, con Alastair Seeley che va a vincere su BMW Tyco con un nuovo lap record in 4’22″7, agguantando il diciottesimo trionfo al Triangle nordirlandese. Chiudono il podio Lee Johnston (Honda Jackson Racing) e Dean Harrison (Kawasaki Silicone). Seguono Martin Jessopp, James Hillier, Derek Sheils, William Dunlop, Dan Cooper e Sam West.

L’ultima gara di questa giornata fortunatamente (e di questi anni, stranamente) baciata dal sole, è la Supertwin Race, che consacrerà Martin Jessopp a re di questa prima parte di North West 200. Jessopp scatta bene dalla pole seguito da Rutter (Kawasaki KMR), Ivan Lintin, Dan Cooper ed il newcomer  Adam McLean, mentre Lee Johnston fatica a partire con la seconda moto preparata da Farquhar. Al secondo passaggio Jessopp fa segnare il nuovo record nella classe Supertwin in 109.6 mph di media ed imprime un ritmo forsennato alla gara, che nemmeno il recordman dello scorso anno, Ivan Lintin, riesce a sostenere. Verso metà gara il giovane Jessopp sembra poter avere vita facile, avendo messo 1.9 secondi tra sè e Rutter, ma mai sottovalutare la vecchia volpe. All’ultimo passaggio Rutter ha dimezzato il gap e con un nuovo giro record in 110.132 mph di media si rimette alla caccia del giovane di Yeovil. Nonostante i tentativi di Rutter è Martin Jessopp a prendersi la vittoria, la seconda oggi a coronare una giornata certamente memorabile per lui. Simpatico, poi, il siparietto al parco chiuso, dove Jessopp risponde al cellulare alla madre, ansiosa di fargli i complimenti; secondo posto per il veterano Michael Rutter, mentre terzo è Ivan Lintin. Seguono Dan Cooper, Derek Sheils, Adam McLean, James Cowton, Chris Elkin, Paul Jordan e Marty Lennon a chiudere la top ten.

La prima giornata di gare alla North West 200 è stata infuocata. Un ottimo inizio, quindi. L’appuntamento ora è per sabato con un’intera giornata di competizioni lungo il leggendario Triangle!

North West 200 – Seeley, Rutter e Jessopp in pole. Incidente per John McGuinness

Giovedì 11 maggio, un fantastico sole splende sul triangolo nordirlandese Portstewart-Coleraine-Portrush, fa caldo  ed il secondo giorno di questa North West 200 2017 può iniziare nel migliore dei modi. 

North West 200 – Prime prove, Seeley e Rutter i più veloci

Si sono appena concluse le prime qualifiche della North West 200 sul “triangolo” nordirlandese Portstewart-Coleraine-Portrush e, senza troppe sorprese, è sempre il local man Alastair Seeley l’uomo da battere.