East Coast Festival – Chiusura di stagione a Killalane, rientro con vittorie per McGee e Sheils

Gli anglosassoni hanno un’espressione molto precisa per indicare qualcuno mentalmente forte: “hard as nails”. Ed è così che potremmo descrivere i protagonisti del weekend di Killalane, con Derek McGee e Derek Sheils in primis. 

Road Racers – Chi lascia, chi riflette, chi resta

Sono stati mesi difficili per le road races. Mesi in cui anche i più hardcore si sono fatti qualche domanda di troppo. Mesi in cui alcuni piloti stessi, meccanici e addetti ai lavori hanno fatto un passo indietro. 

Armoy – Evento abbandonato per maltempo e grave incidente di un dottore. Jordan vince la 600 del venerdì

Non è andato esattamente come previsto il decimo anniversario della Armoy Road Race. Se la giornata di venerdì, con le qualifiche e le prime due gare, si è svolta in modo piuttosto liscio, sabato 28 luglio l’intero programma della “Race of Legends” è stato cancellato a causa del maltempo e di un brutto incidente che ha coinvolto uno dei dottori. 

Faugheen 50, questo weekend la National Road Race più stretta del campionato

La Faugheen 50 è una piccola National Road Race di 2.3 miglia nella contea di Tipperary, in Irlanda. L’evento si svolge dal 2001 sulle ceneri di una precedente gara corsa negli anni ’70 e ’80, su un tracciato stretto, forse il più stretto dell’intero campionato. E tornerà in scena proprio questo fine settimana, sabato 21 e domenica 22 luglio. 

Walderstown – Dominio assoluto di Derek McGee alla National irlandese

È un’atmosfera strana quella che circonda le corse su strada in questo momento. L’aria che si respira non è certo leggera, c’è ben poca voglia di festeggiare e le defezioni registrate a Walderstown sono uno dei sintomi che gli avvenimenti recenti hanno lasciato un solco profondo. 

Dominio di Micko Sweeney in una desolata Skerries 100

La Skerries 100 2018 non sarà certo ricordata per lo spettacolo offerto dai piloti. Quelli rimasti, ai quali va un plauso per aver supportato il Motoclub e portato avanti l’evento per gli spettatori come tributo a William Dunlop. Ma il massimo rispetto va anche a quei piloti che hanno deciso di non correre. Ognuno con i propri motivi, ogni scelta assolutamente rispettabile.