Macau GP – Fuori Dean Harrison, ci sarà Sandor Bitter

E’ una vigilia un po’ travagliata quella del 48° Macau Motorcycle Grand Prix. Dopo la cancellazione dalla entry-list dei nomi di Michael Dunlop, Dan Kneen e Tiago Magalhaes, è ora il turno di Dean Harrison.

Il 25enne inglese, in forze al Team RC Express Kawasaki, è stato costretto a dare un forfait dell’ultimo minuto dopo che le sue condizioni fisiche sono state giudicate non idonee a disputare l’impegnativa gara al Guia Circuit. “Deano”, vittima di un incidente di gruppo con Dan Kneen e Keith Amor durante la gara Supersport  all’Ulster GP di agosto, ha purtroppo deciso che non prenderà il volo per la Cina il prossimo novembre. La caduta ad Ireland’s Corner ha provocato al figlio di Conrad Harrison fratture alle costole, polso e spalla. Dopo una splendida stagione in sella alla ZX10-R del team RC Express e alla Yamaha R6 Mar-Train, con le vittorie alla Southern 100 e a Scarborough, Dean non potrà replicare la bella prestazione dello scorso anno al Macau Grand Prix, dove fu best newcomer conquistando un 12° posto finale.

Dop la comunicazione nella giornata di ieri, gli organizzatori del Macau GP si sono trovati per l’ennesima volta quest’anno ad analizzare la lista delle riserve. Ecco quindi che il nome di Sandor Bitter comparirà nella entry-list al posto di quello di Dean Harrison. Sandor, ungherese classe 1971, pilota professionista e istruttore di box, prenderà parte al suo terzo Macau GP in carriera, dopo l’esordio nel 2006 e l’ultima partecipazione lo scorso anno con la Kawasaki del Team Quattro Plant (con cui conquistò un 19° posto). Bitter aveva fatto il suo ingresso nelle road races al Tourist Trophy 2006, aggiungendo poi North West 200 e Ulster GP nel 2010, Cookstown e Tandragee nel 2011, fino a competere al TT 2014 con la BMW del Team ICE Valley di Paul Shoesmith (con un 41° posto finale nel Senior TT).

A Macao il pilota ungherese sarà in sella alla Honda del Team VRS, quello stesso CBR1000RR blu e arancione con cui Jamie Hamilton scese in griglia al Guia lo scorso anno. Le insegne VRS appartengono a Robbie Silvester, recentemente meccanico KMR e McAdoo, ma dal passato tutto da raccontare. Il buon Robbie lavorò sulle moto nientemeno che di Joey Dunlop, Phillip McCallen, Adrian Archibald, Ian Lougher e Ian Duffus, per poi correre lui stesso al Manx GP del 2003 sulle Kawasaki di Ryan Farquhar. La carriera da pilota proseguì al Tourist Trophy, interrompendosi purtroppo nel 2006, quando Silvester si schiantò ad oltre 140mph contro ad un muro a Greeba Castle. Ma le 33 operazioni subite non hanno impedito al pilota inglese di tornare nell’ambiente e, dallo scorso anno, preparare anche un CBR1000 e una Kawasaki 650 sotto il nome del suo vecchio team VRS Performance. Proprio con il CBR di Robbie Silvester il giovane Jamie Hamilton prese parte al suo secondo Macau GP lo scorso anno, mentre in alcune National 2014 è stato in sella alla Supertwin blu e arancione. La stessa, poi, con la quale il pilota BSB Glenn Irwin ha fatto il suo ottimo debutto all’Ulster GP.

Un grosso in bocca al lupo quindi a Sandor e Robbie!

 

 

(Foto: motopickers.com)

 

Con le parole chiave , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Macau GP – Fuori Dean Harrison, ci sarà Sandor Bitter

  1. Oreste ha scritto:

    Opportunità per Bitter e mi dispiace per Dean che non partecipa al Guia. Il meccanico Silvester ha esperienza da vendere e credo che sia un buon motorista quindi Bitter il circuito lo conosce e deve farsi valere con la honda del team Vrs.

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.