Tourist Trophy – Annunciati programma e nuove regole per il 2015

A 218 giorni esatti dall’inizio del Tourist Trophy 2015, dall’Isola di Man viene diramato già oggi il programma per il grande evento sul Mountain Course. 

Le novità sostanziali riguarderanno alcuni cambiamenti nel regolamento delle classi Superbike e Sidecar, mentre il programma di prove e gare rimarrà lo stesso di quest’anno, collaudato e funzionante.

Si partirà perciò con la consueta settimana di prove da sabato 30 maggio, mentre le prime gare prenderanno il via sabato 6 giugno (Superbike Race e Sure Sidecar Race 1). Lunedì 8 toccherà alla RL360 Superstock, seguita dalla Monster Energy Supersport 1. Mercoledì 10 giugno giornata dedicata a Sure Sidecar Race 2, Monster Energy Supersport 2 e SES TT Zero. Venerdì 12 il Tourist Trophy 2015 si conclude in bellezza con la BikeNation Lightweight e l’attesissima PokerStars Senior TT.

La categoria Superbike vedrà dei cambi di regolamento, che si avvicinerà a quello del British Superbike Championship per un tentativo di contenimento dei costi e un conseguente aumento della competitività. Anche la classe Sidecar subirà una variazione, aprendosi dal 2015 a motori 675cc 3 cilindri, che affiancheranno i consueti 600cc 4 cilindri.

Per quanto riguarda le “mosse di mercato”, si attendono come sempre vari cambiamenti di team e piloti, soprattutto dopo il Macau GP di novembre, a riscaldare il freddo inverno.

Non mancheranno “i soliti noti” e attesi John McGuinness, Bruce Anstey, Michael e William Dunlop, Conor Cummins, Michael Rutter, Ian Hutchisnon (che ha già firmato con il Team PBM Kawasaki), Guy Martin, Dean Harrison, Gary Johnson, Lee Johnston, James Hillier, Cameron Donald, Keith Amor, Dan Kneen, Peter Hickman e poi Dave Molyneux, Conrad Harrison e i fratelli Birchall per il versante Sidecar. E, ovviamente, si attendono notizie per quanto riguarda il nostro portacolori Stefano Bonetti, che nel 2015 potrebbe non essere l’unico italiano al TT.

Tutto è già pronto per un’altra emozionante edizione del Tourist Trophy, un’edizione che potrebbe segnare la storica impresa del primo giro sotto i 17 minuti. Sommando infatti i migliori tempi in ogni settore, ne risulterebbe un giro in 16’56”415 (a 133.634mph di media), contro il già sensazionale 17’06”682 (132.298mph) fatto segnare proprio quest’anno dal Kiwi Bruce Anstey nella Dainese Superbike Race.

Spetta a Michael Dunlop il record di velocità nei primi tre settori del Mountain Course (dalla partenza a Glen Helen, da Glen Helen a Ballaugh, da Ballaugh a Ramsey), mentre imbattuto dal 2009 è il record di Steve Plater nei settori Ramsey-Bungalow e Bungalow-Cronk Ny Mona. Infine, nel 2013 Michael Rutter fece segnare il miglior tempo nel tratto conclusivo, da Cronk Ny Mona al Grandstand.

Il conto alla rovescia per il TT 2015 è già iniziato!

 

(Foto: www.iomtt.com)

 

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

4 reazioni a Tourist Trophy – Annunciati programma e nuove regole per il 2015

  1. Gabriele Pezzotta ha scritto:

    Un grazie speciale a tutti gli abitanti dell’Isola di Man!

  2. Oreste ha scritto:

    I regollamenti possono sempre mutare in base ai tempi speriamo portino vantaggi per i team.

    Saluti

  3. Michael P ha scritto:

    Quando si sente parlare di ‘cambio di regolamentiì per contenimento costi e competitività c’è da tremare. Un po come per la cosiddetta spending review di montiana e renziana memoria. Ruicordiamoci cosa ha comportato l’abolizione della F1, l’abolizione dei due tempi, della Ultralight weight category etc. Se qualcuno mi opponessse i tempi che cambiano allora gli chiederei perchè segue le gare su strada e non si guarda la moto GP o SBK da casa. Vedremo comunque cosa cuoce in pentola. Le RR debbono mantenersi TRADIZIONALI.

  4. Oreste ha scritto:

    Fosse per me và benissimo ancora l’odore dell’olio di ricino con i motori due tempi dove saper guidare e far scorrere la moto è un arte. Non si possono fermare gli interessi delle case motociclistiche. Seguo le RR perchè ammiro il coraggio e lo sforzo che si fà per raggiungere il sogno di quando si era Bambini.

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.