John McGuinness torna al TT, sarà con Norton

Alzi la mano chi avrebbe mai pensato ad un repentino cambio di casacca per John McGuinness dopo anni al servizio della casa dell’Ala Dorata. Almeno fino a prima dell’incidente alla North West 200. Ebbene sì, dopo le vicissitudini della passata stagione, “McPint” lascia Honda e firma con Norton.

La notizia era nell’aria in conseguenza della D1CAD947-343C-4284-84F6-4980D83E52A2rottura del 23 volte vincitore al TT con Honda Racing, ma McGuinness, ancora lontano dall’essere in forma per salire in sella, aveva più volte dichiarato di voler tornare a correre solo con le cilindrate più piccole. E invece l’offerta di Stuart Garner ha avuto evidentemente un appeal difficilmente rifiutabile.

Praticamente da sempre uomo Honda, con parentesi Ducati e Yamaha, John McGuinness passa dunque a Norton, legandosi alla Casa inglese di Castle Donington per pilotare il V4 al Tourist Trophy dell’Isola di Man. L’argentea Norton sarà nelle mani del “King of the Mountain” e di nuovo dell’australiano Joshua Brookes, reputato dal boss Norton assolutamente in grado di vincere un TT; tanti saluti invece all’altro australiano Davo Johnson, attualmente “aussie” più veloce all’Isola di Man.

La portata di John McGuinness nel mondo road racing è immensa, in particolar modo al TT. Il ragazzo della porta accanto, nato a Morecambe proprio di fronte all’Isola di Man, è passato dal pescare molluschi a far segnare record su record al Tourist Trophy. Il ragazzino che saliva di nascosto sui traghetti alla volta dell’isola, da solo con la sua bicicletta, per vedere una giornata di gare al TT, è diventato il secondo pilota più vittorioso sul Mountain Course dopo Joey Dunlop e terzo più veloce nella storia dopo Michael Dunlop e Ian Hutchinson. Ma solo dopo aver siglato primati stupefacenti. L’esordio di “McPint” al TT è arrivato nel 1996, a 24 anni; la prima vittoria tre anni dopo nella classe 250cc. Da qui, un’escalation fino al trionfo numero 23 passando per il primo 130 mph di sempre (2007), poi il primo 131 mph (2009), il tutto condito da partecipazioni a prove del Motomondiale, Campionato Britannico, Endurance. Con la Casa dell’Ala dorata impossibile dimenticare la bella Honda Vimto, poi HM Plant, TT Legends, Padgett’s, fino a Honda Racing. Poi, il crack.

Durante le prove della North West 200 lo scorso maggio, proprio in sella al nuovo CBR1000, John è stato vittima di una brutta caduta che gli ha provocato, tra le altre cose, una frattura alla gamba destra ancora intrappolata nel “cage” dopo mesi di distanza; un recupero lento, solo inizialmente alleviato dall’ammissione di colpa da parte di Honda. Un problema elettronico, con il CBR rimasto accelerato. Il destino di McGuinness e Honda, ora, si divide, con la squadra britannica che ha ingaggiato invece Ian Hutchinson e Lee Johnston.

Pronto ora a guidare la SG7 nella Superbike Race e nel Senior TT, McGuinness afferma: “Sono pronto per un cambio di marchio. Avevo proprio bisogno di una buona dose di entusiasmo che ho trovato in Norton. E poi chi non si ricorda la storica vittoria di Hislop al TT 1992 su Norton?!” . 

Con le parole chiave , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

3 reazioni a John McGuinness torna al TT, sarà con Norton

  1. Harno #3 ha scritto:

    Grandissimo John… sarebbe meraviglioso se riuscisse nell’impresa come Hizzy !

  2. Macx ha scritto:

    Auguroni !

  3. Luca ha scritto:

    Onore e rispetto per la sua voglia di non arrendersi.
    Le sue condizioni fisiche e la competitività effettiva della Norton mi rendono dubbioso, purtroppo, sulle sue attuali possibilità di ben figurare.
    Ad ogni modo, in bocca a lupo, grande campione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.